il diario mestruale

Un piccolo ma pratico strumento ideato e curato dalla  Dott.ssa Annalidia Sammartino, medico-chirurgo, specialista in ginecologia e ostetricia. Il diario mestruale annuale è stato realizzato in veste di strumento di aiuto, oltre che per la paziente anche per il medico, al fine di effettuare un valido controllo della ciclicità mestruale nel tempo. Il diario mestruale è un utile strumento di monitoraggio anche per la paziente sottoposta a terapie finalizzate al controllo del ciclo mestruale (terapie con preparati ormonali di tipo estroprogestinico o di diversa natura). Il medico potrà, infatti, analizzare dettagliatamente il diario per esaminare eventuali problemi insorti durante una terapia, per valutare una modifica del regime terapeutico al fine di trovare la soluzione migliore per lo stato di salute ed il benessere delle pazienti. Il diario mestruale è dedicato a tutte le donne: alle adolescenti che si affacciano al mondo dei “grandi”, alle donne adulte impegnate tra il lavoro, gli impegni familiari ed il tempo libero, alle pazienti sottoposte a terapie finalizzate alla regolarizzazione dei cicli mestruali…per tutte le donne il controllo della regolarità mestruale è un aspetto estremamente importante della vita. La regolarità mestruale è lo specchio del corretto alternarsi dei cicli ovarici e, quindi, di un costante equilibrio ormonale. Numerosi sono i fattori che possono interferire nella regolazione del ciclo ovarico e, conseguentemente, di quello mestruale: ciascuna donna è diversa dalle altre, ad ogni età si verificano una serie di modifiche fisiologiche che, in particolare, si presentano con il trascorrere degli anni, cosi come anche patologie che coinvolgono organi diversi da quelli più strettamente correlati ai cicli mestruali ma che possono, tuttavia, interferire con la funzionalità dell’ovaio… è per questi motivi che spesso il ciclo mestruale è irregolare, con flussi ravvicinati o che si prolungano più del normale.
Per questo motivo abbiamo pensato ad un semplice strumento per riportare l’inizio, la durata e la fine di ciascun ciclo mestruale, giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno…
Basterà riportare una “M” nel quadratino corrispondente al giorno di comparsa del flusso e nei giorni successivi fino alla fine del flusso stesso. Accanto al quadratino la paziente, inoltre, potrà porre un semplice cerchietto sulla lettera che meglio rispecchia l’intensità dei flussi mestruali, come per esempio “L”- intensità lieve -, “M”- intensità media – e “F”- intensità forte.

aggiornamento [28/10/2012] al tempo di internet segnalo le applicazioni per smartphone (android e apple) che consentono di tener traccia del ciclo mestruale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: