steatosi epatica (fegato grasso) ? ricordati di controllare le carotidi

steatosi epatica all'ecografia


Le persone affette da steatosi epatica non alcolica (Nafld) dovrebbero essere sottoposte regolarmente a valutazione dello spessore dell’intima/media (IMT) carotidea. Nei pazienti con Nafld tale parametro è superiore del 13% rispetto alla popolazione sana e ciò potrebbe avere importanti implicazioni a livello cardiovascolare.
In totale sono stati analizzati i dati relativi a 3.497 soggetti (1.427 pazienti e 2.070 controlli): l’associazione tra Nafld e Sim carotidea è risultata statisticamente significativa ecinque studi che includevano 3.212 soggetti evidenziavano che le placche carotidee sono più frequenti nei pazienti (affetti da steatosi) rispetto ai controlli.
«Tali risultati hanno varie implicazioni cliniche» commentano gli autori. «Innanzitutto mostrano che in caso di steatosi va sospettata la presenza di aterosclerosi carotidea e che gli enzimi epatici sono potenzialmente correlati con l’aterosclerosi, il che significa che vanno tenuti in conto nella prevenzione cardiovascolare primaria. Viceversa, negli aterosclerotici potrebbe essere opportuno valutare la presenza di steatosi».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: