lei non si preoccupi !

faccio accomodare una paziente (ultrasessantenne) a cui inizio a chiedere (richiesta del medico abbastanza criptica, mi segnala un tumore, imprecisato, ha una vecchia ecografia sostanzialmente normale) notizie cliniche.
Al mio tentativo di far comunicare (quale tumore? dove? quando? eventuali recidive di malattia? metastasi già note?) mi risponde proprio così (testuale) lei non si preoccupi.
Come se il mio lavoro fosse di far l’ecografia e basta; l’inquadramento clinico-anamnestico è evidentemente inutile e farei bene a non chiedere altro; qualunque altra domanda non è ben accetta, lei non si preoccupi del resto.
Ci sarà di sicuro qualche gran professore di relazioni interpersonali che mi consiglierà caldamente di cambiar mestiere; io invece penso che talvolta ci si trova a fare il medico a latere: il paziente sa e decide cosa fare, perchè e quando, il medico è chiamato ad eseguire, diligentemente, senza fare troppe, inutili domande  . . .
Lei non si preoccupi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: