una sanità che non comporta tasse

leggo un articolo-dichiarazione (nei giorni scorsi articoli che pongano un contraddittorio, con domande veramente scomode al candidato Presidente della Regione Toscana non ne ho letti) che si chiude con una dichiarazione pesante: Il livello (qualitativo della sanità in Toscana) è e resta alto, e soprattutto è una sanità che non comporta tasse

Nel momento in cui alcune prestazioni di diagnostica sanitaria sono erogate tramite SSN e si è chiamati a pagare il ticket (che rappresenta una compartecipazione alla spesa da parte del cittadino) di 36,15 euro e la tariffa che la regione conferisce alla struttura (NdS sia privata, sia pubblica: la cifra è sempre la stessa; anche le ASL e le aziende ospedaliere si troveranno a dover fare i conti con le nuove tariffe che incideranno sui bilanci . . . ) è inferiore (ecografia osteo-articolare: 33 euro) o di poco superiore (ecografia del collo/tiroide: 42 euro) è da considerarsi una tassa nascosta ?
In pratica l’utente è chiamato a pagare di tasca sua (a meno che non sia esente) l’intera cifra dell’esame o poco meno, il costo della prestazione è scaricato – in alcuni casi – completamente sulle spalle dell’utente  . . .

il 15 ottobre 2009 è formalmente nata l’associazione MeDiTo Medici dellaDiagnostica Toscana; il sito web ufficiale è www.medito.net ed esiste un gruppo di discussione a cui far riferimento per gli aggiornamenti, la mail ufficiale dell’associazione è medito2009@gmail.com
Possono essere associati le persone fisiche che siano Medici Chirurghi.

a pagina 168 del BURT dell’8 luglio 2009 c’è la delibera in merito alla modifica del tariffario regionale sanitario, notizia che avevo già   anticipato qui; l’allegato A (da pag 170 del BURT citato) riporta il dettaglio delle nuove tariffe (ridotte, talvolta robustamente) rispetto a quelle in vigore dal 1997 (e che da tale epoca non sono mai state adeguate al costo della vita).
Leggi anche la lettera aperta del collega radiologo Carlo Biagini e le considerazioni del collega Raffaello Canapicchi sugli effetti che tale provvedimento genererà; è stato creato un gruppo su Facebook a cui siete pregati di aderire per stimolare il dibattito e la comunicazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: