essere obesi e non saperlo

La maggior parte delle mamme e dei papà non pensa che i propri bimbi, in sovrappeso o obesi, abbiano problemi con la bilancia: parliamo dell’Olanda ove è stata condotta una ricerca su oltre 800 genitori e 439 bambini fra i 4 e i 5 anni.
Si può affermare che I genitori giudicano correttamente il proprio peso, sanno di essere sovrappeso od obesi. Quando però viene chiesto loro di indicare la sagoma che più si avvicina al figlio fra 7 diverse possibili, tutti i genitori dei bimbi normopeso scelgono una figura più magra: questo hanno riscontrato i ricercatori del Department of Pediatrics, Beatrix Children’s Hospital, University Medical Center dell’ Università di  Groningen.
Purtroppo succede anche ai papà e alle mamme dei bimbi con problemi di peso: il 75 per cento dei genitori pensa che i bimbi in sovrappeso siano in realtà normopeso e li “riducono” di almeno una taglia.
Un genitore di bambini obesi su due non riconosce il problema del figlio e lo vede come se fosse di almeno tre taglie più magro».
Inoltre i  genitori dei piccoli con problemi di peso non si accorgono nemmeno che i figli sono sedentari.

In Italia le cose vanno decisamente peggio, visto che si stima un buon 25 per cento di piccoli in sovrappeso e un altro 12 per cento di obesi (in crescita). E Gabriele Riccardi, che insegna malattie del metabolismo all’Università Federico II di Napoli e da tempo si occupa degli effetti della nutrizione nei più piccoli, conferma: «Mi capita spesso di vedere mamme e papà che definiscono un bimbo francamente sovrappeso o addirittura obeso come “paffutello”. Per questo non intervengono: rimandano un’azione consistente sullo stile di vita familiare, ma quando il problema è diventato cronico è molto più difficile risolverlo. Fino ad arrivare all’assurdo di chiedere la chirurgia bariatrica, per dimagrire, in adolescenti che non hanno nemmeno 18 anni». Il guaio, dice l’esperto partenopeo, è che spesso l’eccesso di peso dei figli va a braccetto con quello dei genitori: anche lo studio olandese segnala che di solito mamme e papà di bimbi in sovrappeso hanno a loro volta qualche chilo di troppo. L’intervento sullo stile di vita, quindi, dovrebbe di fatto riguardare tutta la famiglia, ma Riccardi osserva che «è davvero difficile riuscire a cambiare le abitudini di interi nuclei familiari». Aggiunge Sauer: «Purtroppo le persone in sovrappeso sono sempre di più: forse è per questo che la percezione generale di che cosa sia un peso normale si è modificata e oggi si tende a considerare normopeso anche chi ha qualche chilo di troppo. Ma è essenziale che i genitori siano consapevoli degli eventuali eccessi ponderali dei figli, perché un bimbo sovrappeso od obeso sarà un adolescente e un adulto con gli stessi problemi, con tutto quel che ne consegue in termini di rischi per la salute», conclude il ricercatore olandese.

Oude Luttikhuis H, Stolk R, Sauer P.
How do parents of 4- to 5-year-old children perceive the weight of their children?
Acta Paediatr. 2009 Nov 9.

Un altro studio simile è citato in questo articolo

Leggete anche l’interessante studio su la percezione del grasso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: