sono morta

beh, l’italiano è un pò zoppicante ma capisce perfettamente e si esprime senza che rimanga dubbio: la mia paziente, Ucraina di nascita, è convinta che sarebbe morta, di sicuro, se non fosse venuta a vivere in Italia.


Quaderni ucraini - Memorie dai tempi dell'URSS

Invece ha capito di esser stata fortunata a venire a lavorare in Italia dove ha potuto rivolgersi al SSN, le è stato diagnosticato un cancro, è stata curata ed ora è sottoposta a sorveglianza periodica . . .
Chissà cosa ne pensano i due pazienti che, solo oggi ed a metà della mia giornata lavorativa – magari diventeranno tre o quattro a fine turno – non si sono presentati a visita, non hanno cancellato l’appuntamento impedendo a chi ne avrebbe veramente avuto bisogno di fruire della prestazione sanitaria specialistica . . .
Lettura consigliata: il meraviglioso reportage a fumetti di IGORT Quaderni ucraini – Memorie dai tempi dell’URSS

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: