Iraq: la conta dei cadaveri

tre fonti indipendenti su un fatto dei giorni nostri, degli ultimi anni: una discreta convergenza di cifre (notate che l’articolo pubblicato da The Lancet, prestigiosa rivista scientifica di medicina, è stato pubblicato nel 2004; wikileaks pubblica, ad ottobre 2010, dati forse più morbidi rispetto a quanto ipotizzato dagli epidemiologi di guerra 6 anni prima) . . .

WIKILEAKS
torture e crimini commessi in Iraq dagli stessi iracheni e dagli americani nel periodo che va dal gennaio 2004 alla fine del 2009.
Il bilancio delle vittime del conflitto (secondo Wikileaks): almeno 109 mila morti (il 63% dei quali civili) dal momento dell’invasione all’anno scorso

THE LANCET
Dr Les Roberts
Mortality before and after the 2003 invasion of Iraq: cluster sample survey
The Lancet, Volume 364, Issue 9448, Pages 1857 – 1864, 20 November 2004
Making conservative assumptions, we think that about 100000 excess deaths, or more have happened since the 2003 invasion of Iraq.

Iraq Body Count web counter

Iraq Body Count web counter

IRAQBODYCOUNT
The worldwide update on civilians killed in the Iraq war and occupation
http://www.iraqbodycount.org/

direi che ha pienamente, totalmente, ovviamente ragione Vittorio Zucconi quando afferma che Le guerre sporche sporcano sempre anche coloro che credono di combatterle secondo regole da cavalieri dei Sacro Romano Impero e quello che oggi Wikileaks rivela è addirittura banale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: