liste d’attesa: un problema che si ripresenta

Proprio oggi è stato pubblicato questo articolo (da la nazione Firenze) sul problema delle liste d’attesa e degli esami inappropriati che finiscono per ingolfare il sistema: la giornalista afferma che  le richieste di ecografie, radiografie, tac (anche con mezzo di contrasto) vengono evase entro 30 giorni, come stabilito dalla delibera regionale sulle prestazioni sanitarie.
E proprio oggi mi son trovato a controllare le liste per l’ecografia: primo appuntamento disponibile per eco addome il 26 luglio 2011 (oltre 5 mesi d’attesa) . . .

Annunci

2 Risposte

  1. Unfortunately the Compensation culture has reached Europe. No longer can Health Care Professionals (HCPs) make clinical decisions based on experience, knowledge and skills. Decisions are made under the pressure of this ‘compensation culture’ leading to unnecessary exams and prescriptions costing the tax payer and making waiting lists long. All could be avoided! People need to have a bit more trust in their doctor and the government need to support that!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: