3 milioni di euro (almeno)

vagando su faccialibro mi casca l’occhio su questo articolo e poi su quest’altro: lo Stato Italiano tirerà fuori un bel pò di soldini, grazie ad un accordo tra il governo ed il vaticano, quale contributo all’organizzazione della Beatificazione di papa Wojtyla.
Leggete, approfondite, ricercate, condividete e sappiate che il sindaco di Roma esorta chi non fosse interessato (si spera pochi!) ad andare föra da i ball!
Al tempo dei tagli si reperiscono ingenti risorse per un evento religioso: un pò come accade in Toscana dove, al tempo dei tagli alla sanità, si reperiscono risorse per assumere a tempo indeterminato per l’assistenza religiosa cattolica.

“Sentieri”: un progetto dell’Istituto superiore di sanità

Sentieri è un progetto coordinato dall’Iss tra il 2007 e il 2010 nell’ambito di un programma promosso dal ministero della Salute mirato a valutare la mortalità della popolazione residente in 44 siti di interesse nazionale per le bonifiche in un periodo di otto anni.
Lo studio ha riguardato circa 6 milioni di cittadini, residenti in 298 comuni ed ha preso in considerazione 63 cause di morte, tumorali e non – tra queste ultime, malattie respiratorie, circolatorie,  neurologiche e renali – potenzialmente associate al fatto di abitare in prossimità di poli chimici, petrolchimici, raffinerie, stabilimenti siderurgici, centrali elettriche, miniere e cave, aree portuali, siti di smaltimento dei rifiuti ed inceneritori.
Il quadro di mortalità è diversificato, ma quella osservata per tutte le cause e per tutti i tumori supera quella media regionale rispettivamente in 24 e in 28 siti: in alcuni casi, il nesso causale è stato dimostrato con basi scientifiche.

sul sito ufficiale dell’Istituto superiore di sanità Iss non trovo traccia, se non di questa vecchia notizia: qualche dato in più su repubblica.it

la grave patologia del paziente (dissezione dell’aorta) ha prognosi infausta

la Cassazione ricorda che “una attenta e prudente analisi della realtà di ciascun caso può consentire di cogliere i casi nei quali vi è una particolare difficoltà di diagnosi, sovente accresciuta dall’urgenza; e di distinguere tale situazione da quelle in cui il medico è malaccorto, non si adopera per fronteggiare adeguatamente l’urgenza o tiene comportamenti semplicemente omissivi, tanto più quando la sua specializzazione gli impone di agire tempestivamente proprio in urgenza”.
Il gup di Rossano, nel febbraio 2010, aveva dichiarato il non luogo a procedere nei confronti dei due medici per omicidio colposo in danno di XY per non avere commesso il fatto.
La Quarta sezione penale della Suprema Corte ha confermato il verdetto respingendo il ricorso dei familiari che lamentavano la mancanza di un “adeguato accertamento diagnostico” sul loro caro da parte dei medici.

A ricordare, a tutti, che non è sempre colpa del medico ma che, talvolta, la natura ha la meglio nonostante l’impegno professionale profuso, che si tratti di emergenza o meno.

Settimana Europea della Vaccinazione – SEV (European Immunization Week – EIW)

La Settimana Europea della Vaccinazione – SEV (European Immunization Week – EIW) è un’iniziativa dell’Ufficio Regionale Europeo dell’OMS, lanciata nel 2005 con un progetto pilota in 3-5 Paesi e, a partire dal 2006, attuata dagli Stati Membri della Regione Europea: visitate il sito ufficiale dedicato all’iniziativa che, nel 2011, è attiva dal 23 al 30 aprile.
lo slogan della Settimana Europea della Vaccinazione 2011 è  “Previeni Proteggi Immunizza”.

Roman Vishniac

monnezza tour: l’emergenza diventa quotidianità

lo leggo su repubblica Napoli: foto alle discariche cittadine, quale souvenir della gita a Napoli.
Napoli, città d’antica storia, in cui pregiati edifici dalla storia millenaria finiscono sotterrati dalla spazzatura.
Se non fosse un dramma, ci sarebbe da ridere: ne avevo già, ampiamente, parlato in questi articoli

25 aprile 1945

– I partigiani liberano Milano e Torino dall’occupazione nazifascista
– truppe americane e sovietiche si congiungono sul Fiume Elba, separando la Germania in due


siccome siamo in un ambiente virtuale medico sappiate che nel 1953 sulla rivista Nature compare l’articolo A Structure for Deoxyribose Nucleic Acid di James Dewey Watson (ornitologo) e Francis Harry Compton Crick (fisico), con il quale viene descritta la struttura ad elica del DNA, per il quale riceveranno nel 1962 il premio Nobel per la medicina: incredibile ma vero, il premio Nobel per la medicina ad un fisico e ad un ornitologo (!).
Se volete provare a capire cosa può esser concretamente la guerra vi suggerisco una lettura interessante (oltre a consigliarvi di seguire, attentamente, il lavoro di Emergency): Li romani in Russia Racconto di una guerra a millanta mila miglia un poema, racconto, ricordo, denuncia di Elia Marcelli riproposto in forma di graphic novel (che a me piace tanto!).

378 miliardi di dollari per 30 mila morti l’anno

un soldato sorveglia l'incenerimento di marijuana a Tijuana

i morti sono quelli delle statistiche: quelli reali potrebbero esser, pertanto, ancora più numerosi.
Parlo delle vittime della guerra del narcotraffico in Messico: una piccola cittadina azzerata ogni anno a causa delle lotte per il controllo del traffico di droga.
I 378 miliardi di dollari, invece, sono quelli che una (solo una e non credo proprio sia l’unica: il giro complessivo di soldi sporchi è di sicuro più ampio) banca americana, la Wachovia che è stata di recente assorbita da Wells Fargo, ha riciclato per conto dei trafficanti di droga messicani:  condannati? Nessuno !
Parrebbe che il narcotraffico, con i suoi enormi proventi, sia stato un prezioso aiuto per le banche colpite dalla crisi finanziaria degli ultimi anni.
E quindi, che fare, considerata la rilevanza del problema ?

Io sto con l’economist e the Lancet !

Se v’interessa sapere How a big US bank laundered billions from Mexico’s murderous drug gangs l’articolo lo trovate su internazionale 894 del 22 aprile 2011; l’autore è Ed Vulliamy, disponibile on line in inglese.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: