mea culpa

eh si, probabilmente ci casco anch’io in questo problema: evitare di comunicare errori medici, rapporti poco chiari con industrie farmaceutiche (questo no), la gravità della prognosi di un paziente.

Trovate un ampio articolo in inglese su huffingtonpost.com che trae spunto da un articolo pubblicato su healthaffairs.org

Lisa I. Iezzoni
Survey Shows That At Least Some Physicians Are Not Always Open Or Honest With Patients

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: