unamelalgiorno si trasferisce su www.berardino.info

sono ancora work in progress, ma oramai l’attività di blogging la tengo attiva sul nuovo sito: se volete continuare a seguire unamelalgiorno, aggiornate i vostri bookmark con il nuovo url http://www.berardino.info/blog/

Sabino Berardino sito web www.berardino.info ecografia ecocolordoppler Firenze blog unamelalgiorno

unamelalgiorno si trasferisce su http://www.berardino.info

ecografia ed ecocolordoppler vascolare a Firenze www.berardino.info

sul mio nuovo sito – rimane invariato l’url – tutte le informazioni aggiornate.
Cliccando su www.berardino.info tutte le ultime novità.
Ogni suggerimento è ben accetto: il sito è in ristrutturazione, prestissimo sarà pienamente operativo.
E quando sarà pienamente operativo, unamelalgiorno passerà, definitivamente, su www.berardino.info/blog/

Sabino Berardino sito_web www.berardino.info ecografia ecocolordoppler Firenze

Sabino Berardino sito_web http://www.berardino.info

ci fanno la cresta / sulla salute non si scherza

uno dei commenti che ho sentito e che la dicono lunga sul sentire comune: è la dicotomia che ci dilania ovvero devo far fare una lunga lista di esami (perchè potrebbe avere una lunga serie di patologie: più ne faccio fare, più avrò possibilità di scoprirne) o devo bilanciare l’intervento orientando solo sul percorso più logico e ragionevole ed appropriato ?
E’ il baratro della medicina difensiva, (non) se ne parla durante Il Geco, di Mario De Santis e Benny, trasmissione radiofonica andata in onda su radio capital il 18-02-2013: potete ascoltare le riflessioni dei giornalisti ed i vari interventi degli ascoltatori cliccando qui

ecografia ed ecocolordoppler a Firenze: su www.berardino.info tutti i dettagli

al momento sono impegnato in vari centri di diagnostica; ho quindi ritenuto di aggiornare il sito web (l’indirizzo rimane invariato http://www.berardino.info ) con tutte le informazioni necessarie.
Ogni suggerimento o critica è, ovviamente, molto gradito per migliorare ulteriormente il prodotto (artigianale, tutto fatto in casa)
😉

www.berardino.info per sapere dove effettuo ecografie ed ecocolordoppler

http://www.berardino.info per sapere dove effettuo ecografie ed ecocolordoppler

1.000.000 di lettori

un milione di lettori!

un milione di lettori!

grazie ai tanti (un milione, già superata da qualche giorno tale quota), più di UN MILIONE, che si son soffermati – per caso o per volontà precisa – a leggere gli articoli che pubblico, oramai da anni, sul mio blog !
Siete tanti, sento la responsabilità di presentare notizie affidabili, corrette, magari fuori dalla comunicazione ufficiale che si trova su internet che si parli di ecografia (che è il mio lavoro principale) o di altro, sempre in riferimento al mondo della sanità ed al lavoro del medico (nonchè per cercar di esser utile al paziente, fornendo informazioni accurate).
Ogni commento, se civile e non spammoso, è sempre ben gradito.
Oh, anime del purgatorio !
Non posso che  esclamare, all’unisono, la mia sorpresa a riflettere su tale gran quantità di contatti e la responsabilità che comporta . . .

chi ci guadagna dalle cause per ‘malasanità’ ?

Risposta: le assicurazioni, sopratutto considerando che solo 1 su 100 cause per malasanità va a buon fine (ovvero 99 medici su 100 vengono scagionatifonte Istituto di Medicina Legale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore) !

Sei strutture su dieci, tra Asl e aziende ospedaliere, non sono assicurate per coprire la eventuale colpa grave dei propri dipendenti. È uno dei dati emersi dall’indagine sulle coperture assicurative condotta dalla commissione d’inchiesta sugli errori e i disavanzi sanitari, sulla base di 169 questionari compilati da altrettante strutture (il 55% del totale). Una “anomalia” che mette a rischio la possibilità del cittadino di essere risarcito, visti i costi spesso insostenibili per il singolo operatore. doctors

Secondo la fotografia scattata nella relazione della commissione guidata da Antonio Palagiano, in media il premio assicurativo corrisposto dalle aziende sanitarie a livello nazionale è aumentato, dal 2006 al 2011 del 35% attestandosi lo scorso anno in media sui 2,7 milioni di euro (contro i 2 milioni del 2006) passando dai 288 milioni di euro complessivamente versati nel 2006 a 354 milioni nel 2011. Ma, si sottolinea nella relazione, a fronte anche dell’aumento delle richieste di risarcimento, cresciute nello stesso lasso di tempo del 24% (quelle pervenute alle compagnie sono in media 13.702 l’anno), si sono ridotti del 75% i risarcimenti effettivamente liquidati. Gli importi liquidati dalle assicurazioni sono passati «dai 191 milioni del 2006 ai 91 milioni del 2011». In particolare, si osserva, «nel Nord Ovest i pagamenti sono scesi da 68 milioni a 11 milioni, arrivando a un sesto del valore di 5 anni prima». Una chiave per ridurre i costi delle assicurazioni per Asl e ospedali sarebbe il Fondo regionale assicurativo, che però, emerge dalla relazione, è presente solo in 4 Regioni (20,7%): Toscana (16 aziende sanitarie, il 45,7%), Friuli Venezia Giulia (9 centri, il 25,7%) Liguria (9 aziende, il 25,7%) e Basilicata (1 azienda, il 2,9%). Sono invece 122 le Asl (il 72,2%) che si affidano alle compagnie assicurative (con il settore sostanzialmente in mano a poche compagnie, dominato dalla Am Trust Europe, con cui si sono assicurate il 46% delle aziende sanitarie nel 2011-2012. Tra gli altri competitor Xl Insurance, Qbe Insurance, City Insurance, Llyod’s of London, Generali Assicurazioni, Cattolica Assicurazioni. «Diffondere l’utilizzo del Fondo regionale – ha sottolineato Palagiano – permetterebbe di ridurre la spesa pubblica per le assicurazioni» e anche il ricorso alla medicina difensiva che costa ogni anno «tra i dieci e i 14 miliardi di euro».

specchietti per le allodole, su Groupon

colecisti con calcoli - immagine ecografica

colecisti con calcoli – immagine ecografica

leggo di ben 7 ecografie dell’addome (!) vendute ad un prezzo strepitoso, su Groupon (già 615 hanno aderito, con entusiasmo, visto che siamo solo ad inizio giornata): sappiate, o miei pochi lettori, che le 7 ecografie che (s)vendono su groupon sono una sola ecografia: ecografia dell’addome completo e, come da tariffario regionale, siamo nei pressi in quanto a costo; pari discorso vale per le tante ecografie del collo, che sono un solo esame ecografico. . . .
D’altronde, si ragiona con un amico, com’è possibile che vendano un prosciutto (paleta) Iberico a circa 12 euro al kg ? Supersottocosto a superperdita per chi lo vende (se quanto dichiarato corrisponde a verità) . . .
meditate, gente, meditate . . .

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: